La squadra sarà ancora “tra le mani” di Stefano Galifi

Stefano Galifi, titolare dello studio “La Fisioterapia” di Vittorio Veneto è specializzato in terapia manuale e fisica. Nello sport vanta collaborazioni nel calcio locale, con molti atleti di sport individuali. Nel 2010 è fisioterapista del team Parking-Go Triumph nel Mondiale Supersport di motociclismo. E’ stato 3 anni fisioterapista alla SpesConegliano A1 femminile prima e  3 anni fisioterapista Imoco Volley Conegliano serie A1 femminile poi. Quarta stagione per lui in biancoverde (una in serie B nel 2017/2018). L’abbiamo incontrato… 

Altra stagione in bianco verde. Cosa ti ha spinto a dire ancora “sì”?

Più di che cosa mi ha spinto a dire di sì, sarebbe più corretto nel mio caso dire “chi” mi ha spinto a dire ancora sì. Perchè sono le persone che compongono questa società a fare la differenza, unite poi ad un progetto che vale la pena sicuramente abbracciare. Un mix perfetto insomma che ci permetterà anche quest’anno di lavorare uniti per affrontare un campionato che si prospetta più agguerrito che mai. Con Pino e Alessio (Lorizio e Carraro) è un piacere lavorare e questa esperienza finora mi ha permesso di migliorare e spero di continuare a farlo. Poi c’è anche qualche nuovo innesto nello staff, di conseguenza si cercherà di alzare ancora il livello.

Com’è andata a tua avviso la stagione scorsa?

La scorsa stagione, affrontata da matricola, ci ha dato sicuramente delle grandissime soddisfazioni perchè siamo riusciti a centrare tutti gli obiettivi oltre le più rosee aspettative. Sono state gettate le basi per poter ripartire agguerriti anche quest’anno, sapendo che bisognerà lavorare sodo per riuscire a fare magari qualcosina in più. In fondo siamo qui per alzare pian piano l’asticella. Una delle tante cose che ho imparato dal “comandante” è che a Motta si scende in campo sempre per dare il massimo, non ci si può accontentare di partecipare.

Le stagioni sono fatte anche di infortuni. Quali sono i tuoi consigli per provare a prevenirli? E per curarli?

Purtroppo si sa che gli infortuni possono far parte del gioco e bisogna essere bravi per quanto possibile a limitarli, anche se non sempre lo è. Bisogna sempre essere sul pezzo ed essere bravi a risolvere ogni imprevisto nel miglior modo possibile e nel minor tempo possibile come del resto in questi anni abbiamo sempre fatto mettendo a disposizione degli atleti competenze e tecnologie sempre migliori in campo fisioterapico.

I consigli per provare a prevenirli? Solitamente dico ai ragazzi “Non fatevi male!!!” Semplice no? Battute a parte, posso dire che in realtà si lavora sempre in modo tale da preservare fisicamente gli atleti, lo sa bene Alessio in primis come lo sappiamo io e Pino. Del resto anche in questo contesto è più importante che mai il gioco di squadra.

Oltre ad essere il Fisio della squadra, possiamo dire che ne sei per certi versi anche lo psicologo?

Diciamo che lo psicologo dobbiamo lasciarlo fare a chi lo è veramente. Detto questo posso dire che nel corso degli anni ho sicuramente imparato ad ascoltare i ragazzi. Ci sono momenti durante la stagione nei quali qualcuno di loro può avere bisogno di un pò di sostegno o di una semplice parola di conforto. Non nego che l’infermeriaè un pò nel suo piccolo un confessionale dove ci si confronta, si scherza, si ride e a volte si litiga, ma sempre e solo per migliorare.

Tantissimi cambiamenti tra le fila dei leoni. Tu che stagione ti aspetti?

La squadra è cambiata radicalmente rispetto alla passata stagione, ma sicuramente la società ha saputo scegliere i giusti profili per poter affrontare al meglio il campionato. Ci sarà tanta voglia di fare bene da parte dei ragazzi, che avrò modo di conoscere quanto prima. Li sento già scalpitare da lontano. Concludendo, ti posso dire che mi aspetto una stagione stimolante, ci sarà sicuramente da lavorare tanto, ma soprattutto bene. E’ evidente che quest’anno la A2 sarà veramente tosta, il livello si è alzato e la squadra dovrà fare in modo di farsi trovare pronta al momento giusto. Voglio chiudere dicendo a squadra, staff, società e soprattutto ai nostri splendidi tifosi :”divertiamoci”.

Ufficio Stampa -Giuliano Bonadio- press@pallavolomotta.com