HRK Motta: inizia l’avventura, Omar Biglino nuovo capitano biancoverde

11

È lunedì 23 agosto il “giorno zero” per l’HRK in versione Serie A2, al Pala Mare di Caorle il primissimo incontro stagionale per i ragazzi di coach Lorizio e lo staff.

I Leoni biancoverdi hanno messo finalmente piede nella loro nuova tana, si sono concessi ai microfoni per le prime interviste ed hanno iniziato con i test fisici, per poi entrare a regime con l’inizio della preparazione atletica.

Ad Omar Biglino sono stati assegnati i gradi da capitano che esordisce con parole nei confronti del gruppo, palazzetto e città: “Siamo arrivati da pochissimi giorni e stiamo iniziando a conoscerci tra nuovi compagni di squadra: siamo un bel gruppo. Sono contento perché è una location bellissima. A Caorle ci stiamo trovando bene. Oggi iniziamo con i test e a conoscere il nuovo palazzetto.”

Sugli obiettivi Biglino -stagione scorsa in superlega a Perugia – ha le idee chiare “ Sicuramente gli obiettivi saranno alti, perché è giusto avere obiettivi alti e puntare sempre a fare benissimo. Sono molto fiducioso di questa squadra perché siamo un gruppo giovane con un allenatore che sa lavorare con i giovani e sa come far lavorare tanto. Credo che piano piano miglioreremo molto.”

InfineOmar conclude con la ritrovata (se pur con limite) presenza del pubblico: ”Sarà emozionante perché dopo un anno che giochiamo coi palazzetti vuoti, ritrovare i tifosi al palazzetto sarà una cosa bellissima e mi auguro davvero che si riesca a mantenere questo per tutta la stagione”

Importanti dichiarazioni anche del “bomber” Kristian Gamba, riconferma più attesa tra i tifosi biancoverdi durante l’estate:“Siamo qui a Caorle da un paio di giorni, ci siamo ambientati, abbiamo potuto fare qualche altro giorno di mare. Oggi abbiamo iniziato coi test e da domani si inizia a fare sul serio con gli allenamenti, ma siamo carichi… molto carichi.”

Sugli obiettivi del prossimo duro campionato di A2 “Gli obiettivi di solito li stabilisce la società, ad oggi non abbiamo ancora parlato nè di obiettivi nè di null’altro. Ci sarà modo nei prossimi giorni di parlare con Pino (Lorizio) e il suo staff, quindi loro ci diranno tutto. I miei personali obiettivi rimangono gli stessi degli altri anni: migliorare di anno in anno, una cosa che diventa in un certo senso più facile rimanendo nella stessa squadra con un allenatore che già conosci. Però il livello si è alzato ulteriormente quindi bisognerà darci dentro. Motta come è ormai nel suo stile ha allestito una squadra giovane, che lavora forte. Tra noi ragazzi siamo già molto affiatati. Spingeremo tanto e se spingi i risultati prima o poi arrivano.”

Alice Bariviera, addetta stampa, press@pallavolomotta.com