BUONO IL TEST MATCH PER MOTTA CHE VINCE 3-1 SU PRATA

TINET PRATA – HRK MOTTA DI LIVENZA 1-3 (22-25, 25-17, 18-25, 23-25) 

Si chiama friendly match, ma di fatto un derby è sempre un derby. Lo sanno bene i moltissimi tifosi accorsi al PalaCrisafulli di Pordenone per vedere –almeno per i biancoverdi- i loro beniamini in campo per la prima volta in questa stagione. 

Gli spunti dopo il test match sono tanti e buoni, soprattutto quelli che riguardano il gruppo. 

Coach Lorizio parte con: Partenio e Kordas sulla diagonale maggiore, Schiro e Secco Costa in banda, Acuti e Fusaro i centrali, Battista libero.

La line up di coach Boninfante è formata da: De Giovanni e Gutierrez in diagonale, Bruno e Petras i posti quattro, Scopelliti e Katalan al centro e De Angelis libero. 

Il primo punto del friendly match porta la firma di Schiro, negli scambi iniziali Prata prova a scappare ma i biancoverdi agganciano e tengono in equilibrio il set. Il primo minibreak passa dalle mani di Kordas 10-12. Il muro di Secco Costa invece costringe coach Boninfante al time out 11-14, Kordas segna prima un mani e out e poi l’ace del corridoio per il set 17-21 ma Gutierrez vanifica gli sforzi mottensi 22-22. Niente sorprese sul finale: ci pensa Kordas 22-25.

Parte meglio Prata nella seconda frazione di gioco, sul 6-3 per i passerotti interrompe il gioco coach Lorizio. L’ace di Gutierrez coincide con il massimo vantaggio 12-7 ma Trillini in primo tempo mette un freno. Il ventesimo punto per Prata è un ace di Scopelliti, la palla out di Schiro consegna il parziale ai friulani 25-17. 

Trillini macina punti, a muro e in attacco 4-6, con la diagonale di Cavasin inizia la fuga Mottense 6-9. Secco Costa infila tre ace consecutivi che vuol dire 6-13, il lungo linea di Lazzaretto spinge i leoni sul 15-20, Partenio a muro regala ben 6 set ball ai suoi, ma ne basta solo uno a Pilotto per chiudere il periodo 18-25. 

Prata prova a regolare i conti 9-6, l’ace di Acuti accorcia le distanze 11-9. Cavasin copia e incolla ma questa volta significa parità 12-12, Baldazzi esaspera la parallela e Motta si ricava il +2 14-16, ma sono i gialloblu a toccare per primi quota 20. Bellanova sfrutta il rigore del 21-22. Cavasin chiude la gara sul 23-25. 

HRK MOTTA DI LIVENZA

Trillini 5, Cavasin 8, Schiro 8, Partenio 3, Cunial 3, Pilotto 2, Bellanova 1, Fusaro 4, Secco costa 12, Acuti 3, Kordas 13, Lazzaretto 5, Santi L. Battista L.

TINET PRATA 

Baldazzi 9, Catalan 3, Pegoraro, Scopelliti 3, Bruno 8, Gutierrez 16, De Giovanni, Bortolozzo 2, Petras 11, Bonaldo, Gambella ne, De Angelis L.