Playoff al via: il Portomaggiore di Porcellini al PalaGrassato

PLAYOFF ALVIA: IL PORTOMAGGIORE DI PORCELLINI AL PALAGRASSATO

MOTTA DI LIVENZA – “Il dizionario è il solo posto dove la gloria viene prima del lavoro. Il duro lavoro è il prezzo che dobbiamo pagare per il successo. Si può realizzare qualsiasi cosa se sei disposto a pagarne il prezzo”. (cit. Vince Lombardi). I leoni bianco verdi hanno inciso nei muri del loro spogliatoio queste parole, ma ancora di più nella loro testa. Mai come quest’anno il tantissimo lavoro fatto con dedizione, passione e voglia di raggiungere qualcosa di importante, ha dimostrato come quelle parole dette da Coach Lombardi negli anni sessanta siano assolutamente vere.

Lo dimostra il cammino straordinario in regular season dove 16 vittorie consecutive non sono cosa da tutti giorni ed è innegabile che tutto questo sia arrivato grazie al duro lavoro fatto giorno dopo giorno. Il sogno chiamato playoff che abbiamo iniziato a cullare da fine agosto è diventato realtà, ora è il momento di non accontentarsi e di provare a spingerci oltre.

Al PalaGrassato arriva il Portomaggiore, seconda classificata del girone D con 55 punti alle spalle di Mirandola (56 punti) che ha chiuso la sua stagione con 6 vittorie consecutive, tra cui proprio lo scontro diretto con Mirandola il 30 marzo. Motta dal canto suo arriva a questi play off da seconda del girone con 67 punti alle spalle di PortoViro (71 punti) dopo una splendida cavalcata record. Tra le fila del Portomaggiore un ex rimasto nel cuore dei tifosi biancoverdi: “el Pistolero” Luca Porcellini che sulla gara di sabato ci ha detto:” Mi aspetto una partita di altissimo livello visto che ai playoff accedono le migliori squadre di ogni girone. Conosco la società biancoverde, l’ambiente e soprattutto i metodi di lavoro e a mio avviso era la squadra più quotata ad arrivare prima del suo girone. Probabilmente è arrivata seconda perché ha avuto bisogno di maggior rodaggio. La rosa è composta da tutti giocatori che possono stare in campo e questa è stata un’arma importante durante la stagione perché ha potuto fornire soluzioni per poter risolvere situazioni magari complicate. Sabato sarà una partita molto difficile, la posta in palio è alta e i valori in campo, da entrambe le parti, sono di assoluto valore. Di sicuro la spunterà chi farà meno errori”. Il capitano del Portomaggiore ha voluto anche parlare del suo ritorno sulle rive del Livenza:” Di sicuro tornare al PalaGrassato sarà un’emozione molto forte. Quando ho saputo che avremo incontrato Motta non nego mi siano venuti i brividi perché qui ho tanti ricordi come quelli legati al mio primo anno dove dopo una cavalcata trionfale portammo a Motta la serie A. Si creò un rapporto speciale tra pallavolo, paese e tifoseria. E’ stato bellissimo. Come sarà bellissimo ritrovare tifosi e amici che appena hanno saputo di questo turno di play off mi hanno scritto. Anche se torno da avversario volevo augurare a tutti il mio in bocca al lupo e che vinca il migliore.”

Coach Taborda potrebbe mandare in campo i suoi con Marzola al palleggio e Bartoli sulla sua diagonale, Porcellini e Bacca schiacciatori, Spiga e Belloni al centro e Cesarini libero. Barbon potrebbe rispondere con Visentin in regia e Albergati sul binario 1-2, Saibene e Scaltriti attacanti di posto quattro, Moretti e Zanini al centro e Lollato libero.

Tutto pronto per gara uno, i leoni daranno il massimo per fare in modo che il sogno continui e che possa, perché no, avvicinarsi ancora un po’.