Contro San Donà un derby ricco di ex

Contro San Donà un derby ricco di ex

MOTTA DI LIVENZA – Nel weekend in cui ricorre la festa di halloween va in scena la quarta giornata di campionato e a cercare di impedire il poker alla banda Barbon un Invent Volleyteam San Donà piena di stimoli oltre che di tanti ex che vorranno ben figurare contro la propria ex squadra. Sono infatti ben quattro gli ex approdati quest’anno sulle rive del Piave (Stefanetto, Bettin, Esposito e Squarzoni) dopo aver difeso e onorato la camiseta blancoverde la scorsa stagione.

L’Intel San Donà arriva a questa sfida a quota tre punti in classifica, figlia di una sconfitta 2 a 3 al debutto contro Portogruaro e di una bella vittoria in rimonta in casa contro la Fai Zanè per 3 a 2. Meno felice l’ultima sfida giocata a Padova contro la KIOENE dove, dopo aver vinto il primo Set, non è riuscita a portare a casa punti perdendo per 3 a 1.

I ragazzi terribili di coach Barbon invece arrivano da un bel tris di vittorie, l’ultima abbastanza agevole in casa contro Udine, dove è stata fornita una buona e soprattutto dove tutti sono stati chiamati in causa a dare il proprio contributo. Si cerca a San Donà di centrare il poker di quattro vittorie, ma non sarà di certo facile in una gara così sentita contro un avversario tosto che in casa riesce sempre a dire la sua.

Coach Simone Cruciani potrebbe mandare in campo i suoi con De Angeli al palleggio e Pegoraro sulla sua diagonale, Mian e Squarzoni attaccanti di posto quattro, Polo ed Esposito al centro e Mengo libero. Mister Barbon potrebbe rispondere con la formazione che ha travolto Udine con Visentin maestro d’orchestra e Venturini primo violino, il “puma” Saibene e “lo scaltro” Scaltriti in banda, Moretti e Zanini centrali e Lollato libero.

Una gara da prendere con le pinze in un palazzetto da sempre ostico contro una formazione attrezzata ed esperta che cercherà proprio nel weekend del “dolcetto o scherzetto” di fare lo sgambetto ai leoni. Visentin e compagni sono a caccia del poker, per centrarlo dovranno giocare semplicemente come sanno fare senza paura e se questa dovesse bussare alla porta… basterà mandare il coraggio ad aprire: di certo non troverà nessuno. (cit. M. L. King Jr.)

Ufficio Stampa – Giuliano Bonadio